Storia e archeologia di Albenga: un corso firmato Diocesi e Pontificio Istituto di Archeologia cristiana

Si apre il 18 febbraio il primo corso di Storia, archeologia e antichità cristiane di Albenga, ideato e organizzato dalla Diocesi di Albenga e dal Pontificio istituto di Archeologia cristiana di Roma, che ne cura la direzione scientifica e che per la prima volta organizza fuori sede i suoi prestigiosi corsi già attivi nella Capitale dagli anni Sessanta. Il corso è destinato ad un vasto pubblico: studenti universitari, docenti, clero, seminaristi ma anche tutti coloro che siano interessati a conoscere meglio la storia e il patrimonio artistico dell’albenganese.
Il corso, della durata di 42 ore, è articolato su cinque giornate: una giornata inaugurale e introduttiva, due giornate tematiche attorno alla realtà ingauna, due giornate dedicate alle discipline che studiano le testimonianze letterarie e archeologiche legate al cristianesimo primitivo in Occidente e in Oriente. Le lezioni saranno illustrate da proiezioni e integrate con diverse visite e sopralluoghi. Inoltre è previsto un viaggio di studi (facoltativo) a Roma.
Fra i docenti interverranno i più qualificati studiosi del settore in ambito nazionale ed europeo nonchè dirigenti e funzionari di zona delle Soprintendenze e studiosi locali impegnati nella promozione e nella valorizzazione di beni culturali del territorio. Il corso si articola tra varie tematiche, una dedicata alla topografia cristiana di Roma, l’altra su Albenga e il proprio complesso episcopale ingauno e poi ancora sui rapporti tra il cristianesimo occidentale e orientale e cristianizzazione del mondo rurale. Al termine delle lezioni sarà possibile un viaggio di studio a Roma in cui verranno visitate, accompagnati da specialisti, aree archeologiche significative e solitamente di difficile accesso. L’organizzazione mette a disposizione due borse di studio (consistenti nell’esenzione della tassa di iscrizione di 200 euro e dei pernottamenti a 20 euro) valutate sulla base dei curricula. Per il suo taglio universitario verrà rilasciato agli studenti universitari che superino l’esame dopo la frequenza dell’intero corso (purché si sia assistito ad almeno due terzi delle lezioni) un attestato per l’ottenimento di crediti formativi nella loro sede.
Direttore del corso è il professor Philippe Pergola, professore del Pontificio istituto di Archeologia cristiana e Directeur de recherche au Cnrs nell’Université d’Aix-Marseille (LA3M), assistito dal dottor Stefano Roascio, Specializzato in Archeologia medievale all’Università Cattolica, responsabile del corso per conto della Diocesi.

Segreteria del corso: Dott.ssa Alma Oleari, Ufficio Beni Culturali
tel.: 0182.555 997 (dal lunedì al giovedì ore 10,00-11,00)
e-mail: beniculturali@albengaimperia.chiesacattolica.it
Per informazioni scientifiche rivolgersi a: Dott. S. Roascio
e-mail: stenor@libero.it

Guarda la locandina

Questo inserimento è stato pubblicato in Notizie, Storia e il tag , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.