“Anthia” rivista di editoria ligure

Nata quasi per gioco, inizialmente erano fogli (più o meno A4) in bianco e nero. La sua veste ha cominciato a cambiare nel 2002, quando, pur rimanendo strutturalmente come i numeri precedenti, ha avuto i colori per le immagini e per i titoli. L’attuale aspetto, con copertina rigida e maggior numero di pagine, è del Natale 2004. Nel 2006, la copia estiva, finalmente non è più “unica” ma può iniziare la numerazione normale: c’è un direttore, Giovanni Maria Piazza, che firmerà l’editoriale sino al 2009. Dopo la sua morte improvvisa, nel 2010 ecco Andrea Carpi, che porta la rivista su internet. Anche alcune firme sono diverse: ai redattori iniziali, con la nuova immagine si è avuta anche un’apertura fuori associazione, che ha consentito l’accoglimento di nuovi autori.
Scopo della rivista è un’azione parallela e integrativa dell’attività dell’associazione: sia diffusione della cultura, intesa nel senso più completo ed ampio, che in quello, lato, dell’apertura all’educazione e alla formazione civile, che conduce alla comprensione ed alla valorizzazione del patrimonio artistico, paesaggistico, culturale e sociale.

Elenco degli ultimi numeri pubblicati